la poesia in latino sulla tragedia dei migranti

Luisa Leber la studentessa del liceo Mamiani con una media del 9 in greco e in italiano, ha vinto con il suo poema dal titolo Rubri pinctum (Tinto di rosso), il «Certamen Vittorio Tantucci» di Paolo Conti    Corriere della Sera Luisa Lener della III A al Mamiani (Jpeg) «Cosa mi affascina del greco e del latino? Trovo molto coinvolgente e intrigante tradurre testi così antichi, nella lingua originale del tempo, e scoprire che sono tanto attuali e pieni di riferimenti anche al mondo di oggi». Luisa Lener, III liceo Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Come sono diventato terrorista

Pubblicato da giacomo sartori per “Nazione indiana” di Salem Questa storia risale a otto anni fa. Ho trentatré anni e non ho fatto scelte giuste allora. Quando ci penso, sento che in quel periodo ero lontano dal mio modo di essere e di pensare, dalla mia personalità, dai valori con cui sono cresciuto e da tutto quello che avevo vissuto in tutta la mia vita. Voglio raccontare come e quando sono approdato a quelle idee che, mi pareva, restituissero, a me e al mio popolo, l’orgoglio di appartenere alla sacra e giusta Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Bagno domestico  

Bagno domestico Ornata di schiuma mi osservo tra incerti vapori allo specchio indago le curve abbondanti tirando col fiato le linee offerte nel sogno a una mano ignota  o sperata ma calda percorso che in brivido tento col telo che asciuga e accarezza ma spezzo l’indugio e mi vesto… (da: Mi svelo ma in animo nuda) www.antoniobruni.it   Inserito da Alberto SasoPresidente Onorario – New Estro-Verso – KulturaWebTv  

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Albero indifeso

Betulla era il tuo nome notte e giorno a stender fronde t’adoperavi L’usignolo in flebile ramo la reggia aveva costruito per non turbare la quiete tua Nella calura estiva al ritmo del danzante vento spargevi ombra Maestosità palesavi e il bimbo gaudente al sorriso esortavi. Che resta d’intarsiate fronde negli avviluppati rami? Poco! L’uomo t’ha preso una mattina d’inverno con ardore storpio t’ha reso Povera mia voce combattuto ha la battaglia ma sconfitta mi son vista Dopo essersi annoiato l’uomo ti ha lasciato. E ora la tua forza ammiro pur Leggi tutto l'articolo →

Maria Rosa Cugudda

Inserito da Maria Rosa Cugudda

 

aforismi e dintorni/2 – Nazione Indiana 

Pubblicato da francesca fiorletta Modesti tentativi per tramandare un ricordo di Nuvola scrittore di Damiano Sinfonico(inediti) Attese una lettera tutta la vita; quando arrivò, diceva soltanto: “Qui piove”. Ossequiava i suoi interlocutori con un silenzio fragoroso. In giro chiedeva se qualcuno fosse stato in Nepal, per caso o per errore. La sua ombra era più corta delle altre. Nell’unica lettera d’amore che scrisse, si limitò a un laconico: “Il tuo cuore è troppo grande per la felicità”; e fu respinto. La sua vita pareva dimenticata da Dio, come un’arancia al Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Cinzia Marulli – Percorsi – La Vita Felice, 2016 

Sorgente: Imperfetta Ellisse, blog di poesia e altro Cinzia Marulli – Percorsi, nota di Rita Pacilio Ogni poeta, per conoscere il mondo, diventa filosofo dirigendosi verso lo sconfinamento dell’esistenza con sguardo e sensi vigili. Ogni poeta si incanta ed eredita ricordi e interrogativi del passato rendendoli vivi, sempre originali, grazie alla ricostruzione di ipotesi, confronti e intrecci etico/emotivi. Cinzia Marulli, nel suo recente lavoro poetico Percorsi, edito La Vita Felice, 2016, infatti, si serve delle esperienze tangibili e invisibili per collocare parole sagge e di senso in componimenti poetici che Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Hai sentito il terremoto.

Memorie dal sottosuolo di Davide Orecchio per “Nazione Indiana” – In Italia 25 mila persone, attraverso un sito web, descrivono terremoti. Compilano questionari. Alcune di loro rendicontano la paura, le sensazioni che hanno provato, l’intensità delle oscillazioni sismiche, gli effetti sulle case che abitano. I racconti si sedimentano in un archivio digitale che va oltre la sismologia, si fa memoria e fonte dei sismi. – Si potrebbe cominciare dalla notte. E da una ragazza. Sei anni fa. All’Aquila. Esce dalla Casa dello studente. È aprile. La primavera già lenisce il Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

IN PIEDI SIGNORI, DAVANTI A UNA DONNA

spettabile redazione, comunico la prossima replica dello spettacolo seguente che ha ottenuto già un ottimo successo di pubblico grazie per eventuale pubblicazione nei vostri siti saluti Tiziana Curti   in collaborazione con la commissione cultura del quartiere 5, del Comune di Firenze  L’Accademia Alfieri è lieta d’invitarvi allo spettacolo IN PIEDI SIGNORI, DAVANTI A UNA DONNA presso il circolo Rigacci via Baracca 56 /interno Sabato 30 Aprile ore 21,30 ingresso libero per l’occasione il circolo Rigacci organizza un apericena eccezionale  (€10, dalle ore 20.00) PRENOTAZIONE CONSIGLIATA al n. 055 417297. almeno Leggi tutto l'articolo →

redazione

Inserito da Jean Bruschini

Autore - Presidente Estro-Verso jeanbruschini.estro-verso.net http://www.estro-verso.net Skype: estro-verso

 

Al Ricetto di Candelo

Passeggero distratto retrocedi nel tempo e lo sguardo posa su queste magiche secolari mura. Spazio concedi sulle pietre dolenti ai piedi leggeri. Inoltra la vista ai ricoveri che furono e se puoi allieta l’animo tuo stanco con le tenui pennellate. Ai versi che sparsi scorrono per postulare ausilio a chi tanta grandezza ci tramanda dài possente voce. Anche in questo luogo suggestivo, Ricetto di Candelo – Biella, presento le mie opere poetiche. Inserito da Maria Rosa Cugudda  

Maria Rosa Cugudda

Inserito da Maria Rosa Cugudda