”Scusa se ti chiamo stronzo”

pubblicato dal ”Corriere della Sera” MIRKO SPELTA «Chissà perché gli uomini sbagliati capitano tutti a me?». Se avessi un euro per ogni volta che nella vita ho sentito una donna pronunciare una frase del genere, ora potrei permettermi di fare quello che ho sempre sognato: stare tutto il giorno in costume, al mare. Invece eccomi qua, a cercare di capire. Non sono uno psicologo, un sociologo o uno studioso della mente umana. Sono un uomo di 43 anni – e un avvocato, ma questo è secondario – che come qualsiasi Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

 Pentimento di un Suv romano

 Nazione indiana  Pubblicato da davide orecchio – Posso parlare? – Ti ascolto. – Vorrei provare a spiegarmi… – Non sarebbe meglio se prima ammettessi le colpe? – Forse hai ragione. Allora, vediamo… E’ vero, sono enorme. Ingombro le strade della città. Consumo troppa benzina. Inquino più delle altre auto. Ecco. – Tutto qui? – Cos’altro devo dire? – Non sei esattamente una piuma. Qualche accenno a cosa succede quando corri troppo, quando sbandi, magari quando investi qualcuno? – E’ vero, sono pericoloso: se l’impatto con un’auto normale può ucciderti, con me Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

C’è un motivo se stiamo sempre a smanettare con il cellulare

Il nostro digitare ossessivo sullo smartphone anche in presenza di altre persone non è una forma di maleducazione. Anzi, ha una ragione ben precisa secondo lo studio di uno psicoanalista DI MARCO BELPOLITI  per L’Espresso   Entro nel vagone della metropolitana. Sono tutti occupati a digitare sul loro cellulare, sia le persone sedute come quelle in piedi. Sguardo fisso e mani che si muovono rapide. Al parco, medesima scena. Su una panchina conto quattro adulti seduti: stanno tutti scrivendo sul loro smartphone. Dovunque vado vedo gente che non fa che manipolare Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Resistente…come una ragnatela

Dalla produzione di caschi per le bici alle ali degli aerei, dal filo per suture chirurgiche riassorbibili alla tela per paracadute e ai giubbotti antiproiettile… La tela di ragno artificiale potrebbe servire per i più svariati usi. Creata la ragnatela super resistente È più forte dell’acciaio, anche se è fatta quasi solo di acqua. È la ragnatela artificiale creata nei laboratori dell’Università di Cambridge. http://www.focus.it/tecnologia/innovazione/creata-ragnatela-super-resistente Inserito da Jean BruschiniAutore – Presidente Estro-Verso jeanbruschini.estro-verso.net http://www.estro-verso.net Skype: estro-verso  

redazione

Inserito da Jean Bruschini

Autore - Presidente Estro-Verso jeanbruschini.estro-verso.net http://www.estro-verso.net Skype: estro-verso

 

Il fascismo teneva d’occhio gli Ufo

Mistero bUFO di Flavio Vanetti Torna alla ribalta una questione trattata a lungo in questi anni e oggetto di discussioni anche feroci: la storia dei file fascisti sugli oggetti volanti non identificati. Ricordo che in questo dossier che continua a dividere esperti e semplici appassionati, il caso “centrale” resta quello dell’Ufo che si sarebbe schiantato non lontano dall’allora Siai Marchetti di Vergiate e che sarebbe stato custodito in un hangar dell’azienda aeronautica (poi andato bruciato). Ma in realtà c’è anche molto altro ed è per questo motivo che è opportuno riprendere Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv

 

Pechino alla conquista dell’Africa

Azzurra Noemi Barbuto per Libero quotidiano COMPLESSO RESIDENZIALE IN ANGOLA 2 Tra 50 anni l’Africa sarà il continente giallo e non più quello nero. La progressiva «cinesizzazione», se così si può dire, del continente africano segue regole nuove rispetto alla colonizzazione operata dagli europei nei secoli passati. Questi ultimi, infatti, si sono sempre imposti con la forza e con la violenza; i cinesi, invece, conquistano silenziosamente, mentre le altre nazioni non si accorgono che piano piano, mattone dopo mattone, la Cina si sta trasferendo nei territori più ricchi di risorse energetiche Leggi tutto l'articolo →

alberto

Inserito da Alberto Saso

Presidente Onorario - New Estro-Verso - KulturaWebTv